Il Teatro Bellini per le scuole

Il teatro Bellini per la stagione 2017/2018 consolida la sua idea di proporre al pubblico scolastico una selezione di spettacoli tra quelli in stagione, scelti sulla base della loro valenza didattica e formativa. Troviamo grandi classici come Romeo e Giuletta di William Shakespeare, Il giocatore da Fedor Dostoevskij, La ragione degli altri di Luigi Pirandello, il Decameron di Giovanni Boccaccio e Play Strindberg di Friedrich Dürrenmatt. Si aggiunge a questi Qualcuno volò sul nido del cuculo, tratto dall’omonimo romanzo di Ken Kesey, successo prima letterario e poi cinematografico, che ha debuttato in prima nazionale al Teatro Bellini nell’aprile del 2015, accolto con grande entusiasmo da un pubblico di giovanissimi in due anteprime esclusive a loro dedicate. L’obiettivo e l’impegno che il Teatro si è posto negli ultimi anni, nei confronti del suo pubblico più giovane, è quello sì di formarlo, ma soprattutto di renderlo partecipe grazie ad una serie di attività collaterali, non solo dibattiti e incontri con gli artisti, ma anche, e soprattutto, attraverso momenti di confronto e approfondimento creati in sinergia con realtà universitarie e/o associazioni di categoria al fine di rendere l’esperienza teatrale un motivo di riflessione partecipato sui temi, non solo artistici, di cui il teatro si fa promotore. C’è spazio anche per i più piccoli con un progetto a loro dedicato sull’educazione civica La costituzione a teatro, tratto dal libro Il marchese di Collino di Giovanni Parisi e Giovanni Calvino. Nel biennio 2016/2018 ricorrono i 70 anni della Costituente che ha redatto la nostra Costituzione, che è la base su cui si costruì il patto di convivenza sociale. Quel patto oggi deve essere rinnovato e rafforzato di fronte alle modificazioni della società ed all’emergere di nuovi bisogni e diritti, da questa esigenza nasce l’idea del progetto editoriale, che come tale è già riuscito ad entrare in moltissime scuole della provincia di Napoli, oltre 1500 bambini hanno letto il testo e con il supporto degli insegnanti sono riusciti a comprendere l’importanza dei principi fondamentali del vivere comune, sui quali si basa la nostra Carta fondamentale. Da questo successo l’idea di farlo diventare uno spettacolo teatrale, attraverso il quale il bambino spettatore può entrare nel mondo della Costituzione dalla porta più incantata, quella della fantasia, attraverso una messa in scena dall’atmosfera circense, che permetterà allo studente di essere catapultato negli anni del dopoguerra e vivrà, insieme al protagonista della storia, le fasi iniziali della nostra Repubblica.

 

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Edo Service Promotion
Stefania Cuomo
tel. 0815562524 tel./fax 0815581553
cell. 3394410203 - 3409338962
e-mail edo.service@virgilio.it

 

 

25 e 26 ottobre ore 10.30
Romeo e Giulietta ovvero la perdita dei padri
prove di drammaturgia dello sport con gli adolescenti
di W. Shakespeare
drammaturgia Francesca Macrì e Andrea Trapani
regia Francesca Macrì

7 dicembre ore 10.30
Play Strindberg
di F. Dürrenmatt
regia Franco Però

Dal 13 al 15 dicembre ore 10.30
Il giocatore
da F. Dostoevskij
adattamento Vitaliano Trevisan
regia Gabriele Russo

1/5/6/8 e 9 febbraio ore 10.30
La ragione degli altri
di Luigi Pirandello
diretto e interpretato da Tato Russo

Il 21 e 23 marzo ore 10.30
Qualcuno volò sul nido del cuculo
adattamento di Maurizio de Giovanni
uno spettacolo di Alessandro Gassmann

12/13/18/19 e 20 aprile ore 10.30
L'utlimo Decamerone
drammaturgia Stefano Massini
musiche Enzo Avitabile
e coreografia di Edmondo Tucci
eseguita dal Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo
regia Gabriele Russo

 

8/9/10/15/16/17/22/23/24/29 e 30 novembre
1 dicembre
21/22/23 e 28 febbraio
1/2/7/8/9/12/13/14/15 e 16 marzo
ore 10.30

La Costituzione a Teatro
tratto da Il Marchese di Collino
di Giovanni Calvino e Giovanni Parisi
adattamento e regia Patrizia Di Martino