Laterzagorà

Laterzagorà è il frutto del felice incontro tra la casa editrice Laterza, il Teatro Bellini e l’associazione culturale A Voce Alta: è una libreria nel foyer del teatro, animata dall’esperienza di un’associazione che da sempre si occupa di libri e di cultura. Una piazza interattiva, luogo di incontro e di confronto delle idee, spazio per ospitare presentazioni di libri ed eventi, ma anche corsi e laboratori.

Quest’anno la fortunata esperienza di Laterzagorà giunge alla sua terza stagione!

Dopo un biennio fitto di ospiti e di eventi, ripartiamo alla fine di settembre, con l’ormai tradizionale festa di compleanno, arricchita da un reading del poeta Franco Arminio. Proseguiremo all’insegna di progetti interessanti, grandi collaborazioni e nomi di rilievo.

Tra le presentazioni targate Laterza, spazio allo psichiatra Gustavo Pietropolli Charmet, con il suo “L'insostenibile bisogno di ammirazione”; all’atteso “Di terra e di mare” degli scrittori Raffaele La Capria e Silvio Perrella; al sociologo e politologo Ilvo Diamanti, con “Popolocrazia”; alla storica Anna Foa, autrice de “La famiglia F”; al “Processo a Socrate” del professor Mauro Bonazzi.

Faranno tappa nella nostra libreria anche due interessanti progetti a più mani: “Parole ostili”, curato da Loredana Lipperini, 10 racconti a firma di alcuni dei più noti nomi della letteratura italiana contemporanea, e “Contro Roma”, ritratti della città eterna degli scrittori di ieri e di oggi, come Nicola Lagioia, Christian Raimo, Igiaba Scego.

Torna, dopo l’appuntamento della passata stagione con minimum fax, Il catalogo è questo! Lunga vita ai libri, viaggio nelle case editrici indipendenti. Quest’anno ospiteremo Marcos y Marcos, Sur e NN, per capire insieme come si costruisce il catalogo di una casa editrice di progetto, tra novità e long seller.

La collaborazione con il Teatro Bellini si farà ancora più stretta negli incontri organizzati intorno ad alcuni spettacoli in programma nella stagione.

Primo tra tutti, Il Don Giovanni di Mozart secondo l’orchestra di Piazza Vittorio, sarà lo spunto per un seminario sul Don Giovanni, a cura del filosofo Umberto Curi.

Seguiranno gli incontri con Paolo Di Paolo e Lino Guanciale, rispettivamente drammaturgo e protagonista di La classe operaia va in paradiso, e con Massimo Popolizio, regista dello spettacolo Ragazzi di vita, da Pier Paolo Pasolini.

Prosegue anche la collaborazione, avviata lo scorso anno, con il Goethe-Institut di Napoli, attraverso, tra gli altri, gli incontri con la scrittrice e giallista tedesca Brigitte Glaser e con Filippo Triola, autore de L'alleato naturale. I rapporti tra Italia e Germania Occidentale dopo la seconda guerra mondiale”.

Ai corsi di scrittura e di drammaturgia a cura della casa editrice Homo Scrivens, che fin dall’inizio accompagnano il percorso di Laterzagorà, si aggiungono quest’anno focus tematici di fotografia a cura del fotografo Eduardo Castaldo.

Laterzagorà vuole essere sempre più la casa dei lettori, e dunque continueremo a dare spazio alle letture in libreria: il gruppo di lettura de La montagna incantata di Thomas Mann, il gruppo in collaborazione con l’Università degli studi di Napoli L’Orientale, il ricordo e l’omaggio a David Foster Wallace, a dieci anni dalla sua morte, e a Philip Roth, recentemente scomparso, sono solo alcuni degli appuntamenti attraverso i quali cercheremo di dare vita a una comunità intellettuale e affettiva.

Per informazioni, e per restare sempre aggiornati sulle nostre attività, scrivete a laterzagoranapoli@gmail.com e seguiteci su