Bellini Teatro Factory

La Bellini Teatro Factory nasce come una rivisitazione in chiave contemporanea dell’Accademia di Recitazione del Teatro Bellini fondata nel 1988 per volontà di Tato Russo. L’Accademia, nei suoi oltre 20 anni di attività, ha formato artisti che oggi calcano le scene dei più importanti teatri del Paese. Nel 2016, su iniziativa di Gabriele Russo, l’Accademia cambia veste e diventa Bellini Teatro Factory, un percorso triennale gratuito per aspiranti attori, drammaturghi e registi, in cui alla didattica è affiancato un lavoro di sperimentazione e ricerca sulla creazione letteraria, scenica ed audiovisiva. Gli allievi sono coinvolti in tutte le attività del teatro, così da conoscerne ogni aspetto, da quello creativo a quello organizzativo, da quello produttivo a quello della comunicazione. Con uno sguardo aperto sui continui mutamenti che interessano il mondo teatrale, la Factory vive una significativa sinergia con l’esterno attraverso un costante contatto con gli artisti e i professionisti dello spettacolo.

 

 

STRUTTURA DEL CORSO

Un’importante novità della Bellini Teatro Factory è l'allargamento del progetto formativo: accanto al corso per attore, sono stati attivati i corsi per regista teatrale e drammaturgo. In questo modo si punta a formare un gruppo che comprenda tutti gli elementi per lavorare ad una creazione teatrale completa, dalla stesura del testo alla direzione degli attori, alla recitazione, fino alla messinscena. Totalmente gratuita, l’ammissione alla scuola avviene tramite una selezione a cui possono partecipare giovani diplomati di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Il programma, diviso in tre anni, prevede un intenso lavoro tecnico, incentrato principalmente sulla recitazione, oltre che sulle tecniche di utilizzo del corpo e della voce. A questo viene affiancato un percorso didattico sulla storia del teatro, volto a fornire una conoscenza esauriente delle linee di evoluzione della drammaturgia e dello spazio scenico.
Il corso si tiene da settembre a giugno, per sei ore al giorno (dalle 10.30 alle 17.30), per un totale di circa mille ore annuali. La giornata di studio è divisa in due fasi: la mattina gli allievi si dedicano alle materie tecniche e teoriche – come canto, movimento, logopedia e storia del teatro – mentre il pomeriggio studiano drammaturgia, recitazione e regia. Inoltre gli studenti, come una vera compagnia teatrale, affrontano progetti di scrittura, riscrittura e regia attraverso i quali vengono valorizzate le singole peculiarità.

 

WORKSHOP

Nel corso del triennio alla Bellini Teatro Factory, gli allievi partecipano a workshop e seminari condotti da professionisti della scena teatrale internazionale. Nella stagione 2017/2018, gli allievi hanno incontrato i Familie Floz, in teatro per la messa in scena di Teatro Delusio, lavorando sull’uso della maschera, analizzando tecniche di respiro, movimento, ritmo ed improvvisazione; Jared Mc Neill, al Bellini per Battlefield per la regia di Peter Brook, ha invece guidato gli allievi in un laboratorio sperimentale riflettendo con loro sui diversi piani interpretativi, distinguendo tra real, more than real e true. Gli aspiranti drammaturghi e registi hanno inoltre lavorato sulla scrittura della sceneggiatura con Maurizio Fiume e con Michele Santeramo sulla drammaturgia.

 

SPETTACOLI

In linea con gli obiettivi della Bellini Teatro Factory, volti ad avvicinare concretamente gli allievi al mondo teatrale, parallelamente alle attività didattiche la classe lavora a spettacoli e progetti di rilievo nazionale. I ragazzi del triennio in corso hanno partecipato, sia in qualità di attori che di aiuto alla regia, al progetto Glob(e)al Shakespeare di Gabriele Russo che ha debuttato in occasione dell’edizione 2017 del Napoli Teatro Festival ed ha aperto la stagione 2017/2018 del Teatro Bellini. Alcuni allievi attori hanno partecipato alla messa in scena al Piccolo Bellini di Romeo e Giulietta – Ovvero la perdita dei padri. Nel corso dell’anno accademico 2017/2018, sono state dedicate sei settimane al lavoro autonomo in cui gli allievi hanno scritto, diretto ed interpretato tre spettacoli: La santità del floppy, Atto di dolore e Look Like – quest’ultimo sarà in scena durante la prossima stagione al Piccolo Bellini dal 27 febbraio al 1 marzo 2019. Attualmente gli studenti stanno lavorando per la realizzazione dello spettacolo La Classe che sarà presentato nel corso dell’edizione 2018 del Napoli Teatro Festival.


MATERIE e DOCENTI

Direzione artistica Gabriele Russo - curriculum

Canto Gabriella De Carlo - curriculum

Recitazione
Paolo Cresta - curriculum
Francesco Saponaro - curriculum

Regia Raffaele Di Florio - curriculum

Logopedia Anna Marsicano - curriculum

Movimento Marina Rippa - curriculum

Storia del Teatro Costanza Boccardi - curriculum

Improvvisazione e drammaturgia dell’attore Rosa Masciopinto - curriculum

Drammaturgia musicale Giovanni Block - curriculum
 

GLI ALLIEVI DEL TRIENNIO 2016-2019
LUIGI ALESSIO ADIMARI
CHIARA CELOTTO
ROSITA CHIODERO
SALVATORE CUTRì
CLAUDIA D’AVANZO
MARIA FRANCESCA DUILIO
MICHELE FERRANTINO
FRANCESCO FERRARA
LUIGI LEONE
ANDREINA LIOTTI
ELEONORA LONGOBARDI
SIMONE MAZZELLA
SALVATORE NICOLELLA
SALVATORE SCOTTO D’APOLLONIA
MANUEL SEVERINO
ARIANNA SORRENTINO
GIUSEPPE DI LORENZO