PISCI 'E PARANZA

progetto e regia Mario De Masi

I pisci ’e paranza sono quei pesciolini, piccoli, affamati e di scarso valore che attaccano qualsiasi mollica. A dispetto del titolo, però, lo spettacolo è ambientato in un'urbanissima stazione dell'autobus della periferia napoletana e i personaggi sono più che umani: due giovani sposi di campagna che cercano lavoro in città e un gruppetto formato da due fidanzati e il fratello di lei, affetto da una disabilità mentale. Tutti, aspettano l'autobus, ma non solo.  Pisci 'e Paranza ci racconta con crudele ironia la realtà in cui viviamo, attraverso i gesti e dialoghi questi “ultimi” che si muovono in quell'opprimente e castrante “acquario” che è il nostro presente. Caratterizzata da un linguaggio scenico che attinge alla grande tradizione partenopea attualizzandola, la giovane compagnia si è meritata con questo spettacolo la menzione speciale del Premio Scenario 2015 perchè, secondo la giuria è «Un lavoro d’ensemble che attinge all’universo magmatico di un territorio contestualizzato dove un luogo di transito diventa limbo di esistenze ugualmente perdute e marginali. Il progetto rivela un attento uso dello spazio, che compone e scompone le relazioni fra i personaggi giocate su dinamiche di sopraffazione, violenza, ma anche improvvise solidarietà. La verità dei corpi e della lingua dona forza e poesia.»

durata 90 min.