Gli amabili resti

Gli amabili restiKörper, Casa del Contemporaneo

Gli Amabili Resti racconta la storia di una famiglia con i suoi disequilibri e ritrovamenti, le feste e gli abbandoni, i riti e gli imprevisti che li spezzano. Lo fa attraverso i corpi di cinque performers, cinque sedie e una tavola apparecchiata in vista di un pasto che non sarà mai consumato, in un crescendo di ostacoli che trasformano la natura delle interazioni e il significato degli oggetti. Un movimento continuo, un viaggio emotivo in un paesaggio variabile in cui musica, letteratura, teatro, mitologia e danza si abbracciano per creare una tensione ritmica che trasforma le relazioni tra i corpi e con lo spazio. Un luogo creato, distrutto e reinventato, uno spazio dove poter riflettere sulla propria libertà, all’interno di tutti quei gruppi che si attraversano nella vita lasciando così tracce del proprio passaggio.