Notturno di donna con ospiti

Notturno di donna con ospitiStudio sulla versione del 1982

La prima tappa del nostro percorso su Ruccello è un lavoro originalissimo in cui vediamo in scena Arturo Cirillo insieme ad alcuni giovani attori diplomati dell’Accademia “Silvio D'Amico”, in un allestimento in forma di studio diretto da Mario Scandale che scava nelle pieghe di uno dei testi più dolenti e tormentati dell’autore stabiese riprendendone liberamente una versione precedente a quella definitiva. Il giorno del compleanno di Adriana, che compie cinquant’anni, diventa lo scenario in cui prendono corpo e vita i desideri che si trasformano in sogno e poi in incubo. Visioni generate da una profonda solitudine. Le citazioni metateatrali si alternano alle visioni in cui l’Uomo, o meglio l’attore (Arturo Cirillo), si trasforma in Adriana e, senza travestimento, piomba in un sonno che può avere le caratteristiche della morte.