Notturno di donna con ospiti

Notturno di donna con ospitiStudio sulla versione versione del 1982

Arturo Cirillo e un gruppo di giovani attori diplomati all'Accademia Silvio D'Amico, in uno dei testi più dolenti di Ruccello. Il giorno dei 50 anni di Adriana diventa l'occasione in cui un desiderio pulsante diventa sogno che si trasforma in incubo, generato da una profonda solitudine. Una messinscena metateatrale in cui l’Uomo, o meglio l’attore, si trasforma senza travestirsi in Adriana e piomba in un sonno che può anche avere le caratteristiche della morte.